Ventotene

Punto Cospicuo Vacanze Ventotene

Ventotene

Partendo da ponza e facendo rotta per le flegree, si incontrano a circa 22 miglia le isole di Ventotene e Santo Stefano a loro volta distanti dal Circeo e da Terracina circa 30 miglia, da Gaeta 26 e da Ischia porto 24 miglia. Il vecchio porto dell’isola di Ventotene, Porto Nicola, è stato scavato dai Romani nel tufo, come anche le bitte e il portico lungo tutta la banchina, tuttora perfettamente funzionante. All’imboccatura del porto e più precisamente alla base del blocco tufaceo dove si erge il faro, si può riconoscere la pescheria Romana per l’allevamento ittico, dotata di un ingegnoso sistema di ricambio idrico tramite condotti che sfociano in due vasche coperte. L’isola riserva molte altre meravigliose testimonianze storiche tra cui: i resti di un grande complesso romano verso la Punta Eolo; la scalinata Borbonica e la fortezza.Oltre al porto vecchio, a nord in adiacenza si trova il Porto Nuovo (Cala Rossano) protetto da un molo di sopraflutto banchinato. Il porto offre servizi quali: distributore di carburante, acqua, energia elettrica, rifornimento alimentare, ghiaccio e negozi di nautica.Altre rade sicure sono:

Cala Parata Grande per il ridosso dai venti orientali, nonostante sia l’unico riparo naturale dai venti del libeccio, bisogna tener conto che siamo in zona B della riserva marina, quindi è vietato l’ancoraggio e la navigazione a motore.

Cala Nave e Parata della Postina per il ridosso dai venti del IV quadrante, zona C della riserva marina, dove è possibile ancorare all’esterno delle quattro boe che delimitano la zona riservata.

L'isola ha origini vulcaniche, e geograficamente parte dell'arcipelago pontino, mentre geologicamente è parte delle isole flegree, insieme a Ischia, Procida e Capri. Ventotene ha una forma allungata, misura circa 1,9 chilometri ed un'altitudine massima di 139 metri, amministrativamente fa parte dell'omonimo comune (abitato da circa 600 persone) e della provincia di Latina. L'Isola di Santo Stefano si trova a circa 2 chilometri ad est. Ventotene era conosciuta anche al tempo dei Greci e Romani, i quali usavano chiamarla Pandataria o Pandateria. Divenne famosa perché fu il luogo in cui prima Augusto esiliò la figlia Giulia (resti di villa Giulia a Punta Eolo), poi l'Imperatore Tiberio esiliò la nipote Agrippina nel 29 d.C. e più tardi l'imperatore Nerone esiliò sua moglie Ottavia, dopo averla ripudiata. Aveva appena divorziato da lei con il pretesto che non gli aveva fatto avere figli. Del periodo romano a Ventotene sono rimaste diverse rovine di ville e acquedotti, il porto antico e le peschiere modellate nelle rocce vulcaniche di tufo. Durante il periodo fascista, precisamente dal 1941 al 1943, sull'isola furono confinati numerosi antifascisti di tutte le tendenze, nonché persone considerate non gradite al regime. Tra gli altri Sandro Pertini, Luigi Longo, Umberto Terracini, Pietro Secchia,Eugenio Colorni, Altiero Spinelli, Ernesto Rossi.Punto Cospicuo Itinerari Ventotene

Dal punto di vista del turismo subacqueo Ventotene è frequentata per via delle belle immersioni sulla costa a ponente, all'interno dell'Area marina protetta, non troppo affollate e accessibili a tutti i sub con un minimo di esperienza.

"Punta Pascone", immersione facile con profondità massima di soli 15 metri. Il fondale di sabbia lavica nera è popolato datracine e rombi. Su di questo si apre un'ampia grotta, ricca di nudibranchi, molto suggestiva per la fotografia subacquea.

"Secca dell'Archetto", a circa 300 metri dalla costa dell'isola in mare aperto, immersione più impegnativa per via della profondità fino a 50 metri, ma comunque accessibile a tutti. Un tunnel subacqueo, a profondità ancora ridotta, è ricco di spugne, di re di triglie e di anemoni di mare.

"Punta dell'Arco", fino ai 40 metri di profondità, caratterizzata da due grotte a 30 metri ricche di tunicati e di castagnole rosse.

"Relitto della Santa Lucia, affondato il 24 luglio 1943 da un attacco aereo e posato sul fondale sabbioso da 39 a 46 metri di profondità.

Base Nautica: Marina di Nettuno - Anzio (ROMA)

Il Marina di Nettuno è tra i più attrezzati d'Italia ed accoglie al suo interno centinaia di imbarcazioni, la maggior parte delle quali a vela. Il porto offre moltissime comodità tra cui: Copertura Internet con Wi-Fi, assistenza ormeggio dedicata, centro commerciale, Bar, Pizzerie, Ristoranti tipici, e negozi fornitissimi di materiale nautico, servizi igienici privati, il tutto a pochi metri dall'imbarco. Una spiaggia privata con servizi balneari accessibile direttamente dall'interno, rende il Marina di Nettuno uno dei migliori porti d'Italia.

Informazioni sul porto Fondale sabbioso: 3 mt. nel canale d'ingresso, all'interno varia da 3 a 5 mt. di profondità. VHF: canale 09 (serizio 24h). Posti barca: 1000 Venti: Libeccio e Scirocco Traversia: sud-est, sud-ovest Rada sicura vicina: Porto di Anzio

Base Nautica: Marina d'Arechi - Salerno

Marina d’Arechi, il nuovo porto turistico di Salerno, è il regno dell'eccellenza. Eccellenza naturale perchè incastonato nel golfo della Costiera Amalfitana, uno dei 50 siti italiani inseriti nella World Heritage List, considerati dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità. Accoglie 1.000 posti barca e offre diversi servizi: animazione ed eventi, ristoranti e spiagge private. Ed inoltre una zona fitness, punto di noleggio auto, area barbecue e una scuola di vela ed abbigliamento nautico. Questo lo rende uno dei maggiori Marina del Mediterraneo.

Informazioni sul porto Fondale sabbioso: da 3 a 7 mt.. VHF: canale 74 (serizio 24h). Posti barca: 1000

+39 328 4563273
Claudio Gastaldi

Indirizzo

Via A.Vespucci
Via A.Vespucci BOX 9E
00048 Nettuno
00048 Nettuno Roma
Roma
P.Iva 12747571003

Servizi

Charter su Ponza
Charter su Ponza
Noleggio Barche
Noleggio Barche
Vacanze a vela
Vacanze a vela
Itinerari in barca
Itinerari in barca
Carte Navionics
Carte Navionics

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati.

Per avere ulteriori dettagli in merito vedi la pagina Cookies policy